Gallerie Marielle Bouchard, 7 rue Pierre Termier, Grenoble, France

All’interno di un ciclo di mostre personali di artisti internazionali ideato dalla gallerista francese Marielle Bouchard, Enrico Pambianchi è stato invitato ad esporre le proprie opere recenti. La mostra sarà intitolata JAPONESE PULP e presenterà una selezione di 18 opere a tecnica mista.

I soggetti scelti da Enrico Pambianchi, per questa mostra, sono spesso oggetto di pura contemplazione propagatori di serenità, pace, senso del sogno e del meraviglioso. Scene tratte da leggende, raffigurazioni di vita che riproducono il quotidiano secondo i principi della filosofia scintoista in cui armonia e natura si fondono in un tutt’uno.

Affascinato dai soggetti dei dipinti giapponesi e nel contempo stuzzicato dalla serenità e dalla pacatezza che essi trasmettono, Pambianchi propone, attraverso un colto linguaggio tra formale e informale, una rilettura in chiave iperrealistica di temi e situazioni tipici della narrativa popolare giapponese. Scene di una violenza talmente  attutita da risultare innocua, o addirittura comica, come quella dei fumetti western. Opere forti che urlano grida di silenzio. Nei quadri nasce un effetto sensazionale di citazione colta in chiave ironica, sarcastica, di cura meticolosa e maniacale dei dettagli pittorici realizzati con olio, matite e collage che conduce verso una apparente immagine dozzinale, dissacratoria e quasi irriverente verso una cultura solenne i cui primi segni di civiltà risalgono al XI millennio avanti Cristo.